Exit

I VIRALI ANNI ’20 / ventitreesimo racconto.

SEDUTO A TAVOLA. Siamo spesso distratti e non ci rendiamo conto di cosa accade nel mondo intorno a noi. Così, i fatti ci travolgono senza che ce ne accorgiamo. La storia, cos’è la storia se non una materia studiata tempo fa a scuola? Eppure, quella volta, era stata proprio lei a farci riunire tutti insieme […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / ventiduesimo racconto. PT.2

MIGLIORE AMICO. Pt.2 Erano nascosti sotto quella parete ripida e spiovente, come i ratti che la notte costeggiano i muri per non farsi vedere dai contadini. A quel punto non mi rimase che mettermi in sella e avvicinarmi al loro accampamento. In silenzio seguii il fuoco che si disperdeva nell’oscurità. Per assurdo più mi avvicinavo […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / diciottesimo racconto.

NEW YORK. La mia storia è iniziata tanto tempo fa. Ero in mezzo al mare da settimane quando all’orizzonte spuntò un sottile filo di terra. Quando posai i piedi per la prima volta su questa sterminata terra mi mancò il fiato e sentii subito dentro il cuore di aver finalmente trovato una casa. Gli anni […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / tredicesimo racconto.

NON È VERO NIENTE. LUI: « Ti ho detto di non insistere, è del tutto inutile. Ti ho già detto di no». LEI: «Sei come un bambino cocciuto, privo di ogni minima forma di decenza. Quando comincerai a crescere? Dovresti solo vergognarti!». LUI: «E invece non mi vergogno, fallo tu per me, se credi sia […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / dodicesimo racconto.

L’isola di plastica. L’oceano, quanto è grande? Ancora non saprei rispondere. Navighiamo da giorni su questa barca, che va su e giù insieme alle onde, le vele sventolano rumorosamente giorno e notte. Il mare non da tregua, stanca la mente e lo sguardo, che continua a perdersi sulla linea dell’orizzonte. Non c’è fine alle onde […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / ottavo racconto.

USSARO. Il tenente era alla testa di un piccolo manipolo di Ussari Reali del terzo Reggimento Esterhazy che quel giorno continuavano a spostarsi per mezzo dei loro velocissimi cavalli, i più veloci in dotazione a tutta l’armata. I prestanti Corazzieri sui loro cavalli imponenti, provavano invidia quando li vedevano sfrecciare al fianco delle loro colonne, […]

Read more Like this post0
Close
Go top