Exit

I VIRALI ANNI ’20 / trentunesimo racconto.

LA CASA CON LO STECCATO BIANCO. Bernie era nato in una piccola città dell’Alabama, dove la sua famiglia coltivava il cotone da quando i primi coloni erano arrivati negli Stati Uniti con la Mayflower. Era il figlio di quell’America che aveva salvato il mondo dalla tirannia e conservava, stretti nel cuore, i valori morali di […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / ventinovesimo racconto.

LA TERRA E IL VINO. Di un uomo che per troppo tempo ha visto solo grappoli e foglie verdi, cosa si può raccontare? Non saranno certo le sue gesta eroiche ad avere impresso il suo nome in un libro sul vino, dimenticato in un angolo, in quella vecchia libreria di Rue Visconti a Parigi. Arsène […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / venticinquesimo racconto.

IL MIO GRANDE AMORE. Esco dalla finestra che si affaccia sulla terrazza della mia stanza. È pomeriggio inoltrato e il sole, che è stato insolitamente caldo per una giornata primaverile, si appresta a scomparire all’orizzonte.  Mi sollevo in piedi e riesco a scorgere tra i tetti qualche camino ancora fumante e, più in là, alcuni […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / ventiquattresimo racconto.

L’ORANGOTANGO. Non era stata una sua scelta prendere quel treno, ma aveva l’incarico di consegnare il prezioso pacchetto che adesso teneva in grembo. Ora, lì seduta in quel confortevole sedile di pelle blu, per lo meno non si sentiva più obbligata a mostrarsi sorridente con nessuno. Tant’è vero che, inforcati gli occhiali da sole dalle […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / tredicesimo racconto.

NON È VERO NIENTE. LUI: « Ti ho detto di non insistere, è del tutto inutile. Ti ho già detto di no». LEI: «Sei come un bambino cocciuto, privo di ogni minima forma di decenza. Quando comincerai a crescere? Dovresti solo vergognarti!». LUI: «E invece non mi vergogno, fallo tu per me, se credi sia […]

Read more Like this post0
Close
Go top