Exit

I VIRALI ANNI ’20 / trentaduesimo racconto.

OH EROI. Vie strette racchiuse tra palazzi alti, odori, sapori, qui è tutto così antico. Atene è sporca e ferita ma continua a sorridere.  La madre di tutte le città e di tutti i pensieri.  L’unica città dove se chiami Uber arriva un taxi ed io ero su uno di quei taxi, direzione Partenone.  Dopo […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / ventinovesimo racconto.

LA TERRA E IL VINO. Di un uomo che per troppo tempo ha visto solo grappoli e foglie verdi, cosa si può raccontare? Non saranno certo le sue gesta eroiche ad avere impresso il suo nome in un libro sul vino, dimenticato in un angolo, in quella vecchia libreria di Rue Visconti a Parigi. Arsène […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / ventottesimo racconto.

LA CONFESSIONE. Amo mio padre e mia madre, sono un bravo ragazzo. Vivo e lascio vivere, niente di più. Sotto questo cielo che cosa ha davvero importanza per me, poi, non saprei proprio dirvi. Ma una cosa posso dirvela, se proprio vi va di sentirla: sono colpevole. Signor giudice, spettabili membri della corte ed esimia […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / ventisettesimo racconto.

LA SCOPERTA. Stavano percorrendo una strada di campagna a bordo di una decappottabile argentata, comodamente adagiati nei sedili in pelle. Il sole splendente filtrava a tratti, tra un cipresso e l’altro, donando un divertente gioco di luci e ombre. Tutto era perfetto, i profumi, i colori e i loro silenzi. Solo le note del concerto […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / ventiseiesimo racconto. Pt. 2

JOSE’ CARLOS MARIA LOPEZ. PT. 2 José ci aveva trovati, eravamo spacciati. Ma accadde qualcosa di straordinario. Quell’uomo tanto tormentato quanto deciso si fermò, forse a causa della pietosa visione che gli si presentò davanti agli occhi. Attraverso le sue pupille chiare si intravedeva un sottile velo di emozione, un dubbio che aveva fatto andare […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / diciannovesimo racconto.

SASHA. Sono i passi veloci di Sasha a spezzare il silenzio che scorre come acqua nelle vie, il rumore delle sue suole in cuoio che rimbomba sui muri dei palazzi. É notte fonda ormai e la città è completamente spenta, dopo la lunga giornata di lavoro chiude gli occhi e dorme. Avvolto nel cappotto continua […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / quindicesimo racconto.

La stanza di Caroline. Era un’appartamento al settimo piano di un vecchio palazzo in Rue D’Abukir,  accanto al Marais,  in quella che per molti non è più Parigi.  Le strade e la gente che vi circola sono molto più a Oriente e la vecchia Europa, di cui Parigi era la capitale, lentamente diventa solo un […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / tredicesimo racconto.

NON È VERO NIENTE. LUI: « Ti ho detto di non insistere, è del tutto inutile. Ti ho già detto di no». LEI: «Sei come un bambino cocciuto, privo di ogni minima forma di decenza. Quando comincerai a crescere? Dovresti solo vergognarti!». LUI: «E invece non mi vergogno, fallo tu per me, se credi sia […]

Read more Like this post0
Close
Go top