Exit

I VIRALI ANNI ’20 / trentesimo racconto.

I PEPERONI DI RENATO. Quella mattina Palermo era riempita da un sole caldo che invadeva ogni vicolo e ogni facciata di chiesa o palazzo.  Le bianche pietre per terra si scaldavano e già nelle prime ore del pomeriggio sarebbero diventate roventi così che i bambini non avrebbero più potuto giocare scalzi per strada.  Ma a […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / ventottesimo racconto.

LA CONFESSIONE. Amo mio padre e mia madre, sono un bravo ragazzo. Vivo e lascio vivere, niente di più. Sotto questo cielo che cosa ha davvero importanza per me, poi, non saprei proprio dirvi. Ma una cosa posso dirvela, se proprio vi va di sentirla: sono colpevole. Signor giudice, spettabili membri della corte ed esimia […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / ventiquattresimo racconto.

L’ORANGOTANGO. Non era stata una sua scelta prendere quel treno, ma aveva l’incarico di consegnare il prezioso pacchetto che adesso teneva in grembo. Ora, lì seduta in quel confortevole sedile di pelle blu, per lo meno non si sentiva più obbligata a mostrarsi sorridente con nessuno. Tant’è vero che, inforcati gli occhiali da sole dalle […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / ventesimo racconto.

WHAT’S YOUR NAME ? “A tutto s’abitua quel vigliacco che è l’uomo”, così sosteneva Fedor Dostoevskij. Eppure, il nostro protagonista, nel pieno della sua maturità, non si era ancora abituato al proprio nome. Sedeva, una nebbiosa mattina prima dell’alba, nel mezzo del suo studio, un ambiente che dava sul cortile interno della vecchia casa di […]

Read more Like this post0

I VIRALI ANNI ’20 / undicesimo racconto.

MR D. Mr D aveva vissuto, fino a quel giorno, prima come bravo bambino poi come bravo ragazzo e ora doveva diventare un uomo onesto e corretto, guidato dai sani valori cattolici che lo zio aveva sin dal principio instillato nella sua testa. “La vita è fatta di regole” così lo zio diceva a mr […]

Read more Like this post0
Close
Go top